lunedì 4 novembre 2019

Cantucci con farina di castagne, gocce di cioccolato fondente e mandorle

Qui vi scrivevo del mio sconfinato amore per le castagne. Caldarroste, per la precisione...tanto da far credere - e giustamente, aggiungerei - che la ricetta in esso trattata vedesse questo meraviglioso frutto tra i suoi ingredienti.

INIZIO PARENTESI: 
Tra l'altro - e sti ca##i, direte voi - in quanto a caldarroste io ho già dato! Per il mio compleanno anziché concedermi una fetta di questa torta, ho diviso con mia sorella un preziosissimo cartoccio di caldarroste.
Ho anche scoperto che un prestigioso marchio di frutta secca ha messo in commercio delle confezioni di caldarroste già pulite e pronte alla consumazione dopo un breve passaggio nel microonde o nel forno tradizionale. Inutile dirvi che ho provato pure quelle ^__^
FINE PARENTESI

Mi rifaccio con questo post novembrino e, chissà, magari prima della fine del mese riesco a pubblicarne un altro!
Se da piccina alla parola "castagna" associavo subito le caldarroste perché in casa questo era il modo classico di consumarle, crescendo ho imparato ad apprezzarle anche lessate.
Sapevo dell'impiego della farina di castagne nel "castagnaccio" (che, però, non ho mai provato) ma poi, anni fa, ad un mercatino agroalimentare, ho trovato dei deliziosi biscotti con la farina di castagne e mi si è aperto un mondo!
Chissà perché non avevo mai guardato alla farina di castagne come ad una qualsiasi farina, quindi, al suo utilizzo nelle paste ma soprattutto nei prodotti da forno quali pani, biscotti e torte.
Avendo una confezione di farina di castagne da smaltire e volendo domandarvi scusa per il depistaggio del post che vi ho citato nel mio incipit, ho pensato di preparare questi cantucci con farina di castagne, gocce di cioccolato fondente e mandorle.
Anche perché la loro preparazione è molto più semplice e veloce del cospargermi il capo di cenere (no, dico, ma ve la immaginate la camurrìa con 'sti ricci?!?!?!).

Questi cantucci hanno riscosso molto successo. Spero possano piacere anche a voi!

INGREDIENTI per una 50na di cantucci:
  • 180gr. di zucchero di canna
  • 230gr. di farina di castagne
  • 120gr. di farina di riso
  • 50gr. di farina 0 (ma solo perché avevo terminato la farina di riso)
  • 3 uova
  • 1 cucchiaino di lievito istantaneo x torte salate(va bene anche quello classico per dolci ma io cerco di evitarlo per la presenza di vanillina)
  • 2 cucchiai di latte parzialmente scremato
  • 100gr. di gocce di cioccolato fondente
  • 100gr. di mandorle sgusciate
STRUMENTI:
  • ciotola
  • fruste elettriche
  • setaccio
  • spianatoia
  • leccarda
  • carta forno 
  • coltello
PREPARAZIONE dei cantucci:
Ho acceso il forno impostando la temperatura di 180°C.
In una terrina con l'ausilio delle fruste elettriche ho montato le uova con lo zucchero fino a sciogliere quest'ultimo.
Ho setacciato sul composto di uova e zucchero le tre farine con il lievito alternando con il latte.
In ultimo ho aggiunto le gocce di cioccolato e le mandorle.
Ho lavorato il composto sulla spianatoia e creato 2 rotoli alti 2 cm e larghi 5 cm che sono poi andata a posizionare, distanziati, sulla leccarda
rivestita di carta forno ed ho infornato.
Trascorsi 25 minuti ho sfornato i salamoni, ho atteso 5 minuti (i cantucci sono molto friabili perciò questa attesa è necessaria per evitare che si sbriciolino al taglio), e li ho tagliati a fettine oblique di 2 cm.
Ho appoggiato nuovamente sulla teglia ogni cantuccio (li ho adagiati su un lato) e fatto cuocere altri per altri 5 minuti ( x biscottarli).
Li ho sfornati e messi a freddare sulla gratella.

Si conservano in una scatola di latta anche una decina di giorni (ci sono miracolosamente arrivati solo perché io sono a dieta e LoveOfMyLife, che mi è "modella dentro", se ne concedeva non più di due a sera...ad onor del vero poi richiudeva la scatola e la metteva via per fermarsi appunto a due).




Alla prossima...
LaGio' Riccia

37 commenti:

  1. A parte che dolci passo a le castagne solo arroste e al massimo due troppo dolci per me e per fortuna non ne vado matta. Uno lo assagerei volentieri. Buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero lo assaggeresti?? Grazie!! Per me è un bellissimo complimento :-).
      Un bacione e ancora tanti auguri!

      Elimina
  2. Ma che buoni Giò, i cantucci con la farina di castagne mi mancavano, ora posso rimediare ;) Bacione

    RispondiElimina
  3. I cantucci sono una una grande passione ma nn li ho mai realizzati con la farina di castagne..grazie della ricetta

    https://nettaredimiele.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. Uhahahahhahahahhahahahahahaa!!
    La camurrìa dei tuoi ricci me la sono immaginata, sì!!!!
    Ahahahahah! Sei un fenomeno con i tuoi racconti, tesoro!
    E questi cantucci devono essere spaziali! Non inorridire, ma non ho mai provato la farina di castagne, sai?
    Che sia l'occasione giusta? Penso proprio di sì!
    Intanto ti rubo un cantuccio e me lo gusto insieme al caffè!
    Un bacio, tesoro!♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-D
      Grazie delle tue parole dolcissime e dei tuoi commenti sempre allegri. Mi coccoli tanto, tu!
      Uhhh ma allora provali, se ti mancano all'appello!
      Il caffé, poi, è la morte loro :-D
      Un bacio grande grande!

      Elimina
  5. Se ti capita acquista il baking powder..è lievito per dolci senza aromi, io uso solo quello (lo trovi alla Lidl e al Penny Market). Detesto la vanillina!!
    Golosissima interpretazione dei cantucci..sai che ne vorrei proprio un paio per la merenda??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Consu!!! Grazie del suggerimento :-)
      In effetti qualche anno fa ne ho comprati due barattoli in un negozio (che ha un vasto assortimento di strumenti ed ingredienti per la pasticceria) qui di Torino ma poi l'ho finita. Guarderò nei punti vendita che mi hai indicato!!!
      Sono contenta che ti piacciano.
      Un abbraccio

      Elimina
  6. Ma davvero i cantucci con la farina di castagne??? Sono proprio curiosissima di provarli, ora salvo la ricetta.
    Grazie cara Giò!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ebbene sì e poi sono praticamente senza grassi (che so' du' cucchiai de latte?!?) 😊.
      Se li provi fammi sapere!
      Un bacione e buona serata

      Elimina
  7. Sai che nemmeno io ho mai pensato di farci i cantucci con la farina di castagna? E' un ottima idea e penso mi piacerebbero. Si da il caso che anche a me piacciono moltissimo le castagne ;)

    RispondiElimina
  8. Li adoro, mi piace questa versione con la farina di castagne. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanna! Grazie mille 😊. Un abbraccio anche a te

      Elimina
  9. Assolutamente da provare questa sfiziosa ricetta!Ciao Riccia e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Annalisa! Ti ringrazio 😊.
      Buona giornata anche a te

      Elimina
  10. Ciao Giò, un abbraccio bagnato da Genova :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla! Piove anche qua a Torino.
      Spero che dalle tue parti non faccia altri disastri.
      Un bacione

      Elimina
  11. Bellissimi e certamente molto, molto buoni...farebbero la felicità di mio marito che adora le castagne ...gli farò una sorpresa e li preparo...grazie per la ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina! Ma figurati 😊.
      Fammi sapere se li hai fatti e soprattutto se sono piaciuti!
      A presto

      Elimina
  12. Paradisiaci questi cantucci, che golosi!!!

    RispondiElimina
  13. Anche io adoro le castagne, sopratutto le caldarroste. Le preferisco rispetto a quelle lessate. Comunque mi va bene tutto...sono democratica...e golosa :-D
    non ho mai provato i cantucci con la farina di castagne ma sarà il prossimo esperimento. Quasi quasi ci metto anche un goccio di rum che secondo me sta benissimo con le castagne

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona l'idea del rum!!
      Se li provi fammi sapere se ti sono piaciuti.
      Un abbraccio

      Elimina
  14. Ahhh le caldarroste, il vero comfort food autunnale, anche noi le adoriamo! Ultimamente abbiamo scoperto che anche in forno vengono benissimo, certo non hanno lo stesso appeal dei cartocci on the road ma il risultato è ottimo! Questi cantucci ci ispirano davvero tanto, di stagione, cioccolatosi e perfetti per un dopocena in relax!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi avete fatto venire la voglia di provare a farle al forno!
      Pucciati nel caffé sono una delizia :-)

      Elimina
  15. ma sai che non ne ho mangiata nemmeno una? Uddiu!
    I cantucci in questa versione, magari pucciati in un bicchierino di vin santo mi farebbero toccare il cielo con un dito.
    Grazie
    Cla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohh sì carissima Claudia!
      Che brava a non aver mangiato ancora una castagna....io invece ho fato...eccome se ho dato!
      A presto

      Elimina
  16. queste caldarroste già pronte le devo provare assolutamente, mentre i tuoi cantucci che dire ... li adoro!!!!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le caldarroste del cartoccio hanno uno sprint in più, ma quelle già pronte di cui parlo io vi si avvicinano molto!
      Grazie, Alice!
      Un abbraccio

      Elimina