mercoledì 7 luglio 2021

Pizzette da buffet... e i complimenti! -_-

Fin da piccola i complimenti mi hanno sempre messo in imbarazzo... forse perché non amo essere al centro dell' attenzione e quindi "essere notata" o "essere messa in risalto" mi fa sentire a disagio. Di fronte ad un complimento in genere le mie reazioni sono due:

1. sminuire quanto il complimento mette in risalto 
es.: quando mamma raccontava ai suoi conoscenti "E' sempre andata bene a scuola! Ha anche preso delle borse di studio" immancabilmente la seguivo a ruota con "Non volevo andar male per una questione di orgoglio"

2. cercare di far ricredere la persona che mi faceva il complimento o mettere in dubbio la sua obiettività
es.: conobbi "l' ipocondriaco" ad una cena di amici alla quale partecipava anche mia sorella (che ha sempre riscosso maggior successo di me con l' altro sesso). Il giorno successivo, l' amica che aveva organizzato la cena mi disse che l' ipocondriaco era rimasto "folgorato da Giovanna". La mia risposta è stata "Ma lo sa che Giovanna è quella riccia?" perché pensavo che mi avesse confusa con mia sorella.

Ultimamente, però, in due circostanze diverse non sono stata in grado di replicare come di consueto.
La prima:
Visita ginecologica. "Ravanando" (n.d.R.: mentre stava effettuando su di me un' ecografia interna) la mia ginecologa ha esclamato con convinzione "Ha una bellissima testa dell' utero!".
La mia risposta? "Grazie!! Non me l' aveva mai detto nessuno!" -_-

La seconda:
Studio dentistico. Durante un' apicectomia (è un intervento di chirurgia endodontica) il mio dentista con fare sognante se ne esce con un: "Ha proprio un bell' osso!" 
Ecco...qui mi sono limitata ad un "Grazie!" un po' perché, tra aspiratore ed aggeggi vari, avevo la bocca un filo impegnata ed un po' perché ero, come dire, sinceramente stupita... per i primi due secondi... ed atterrita subito dopo quando, cioè, ho realizzato che... mi aveva visto l' osso...!!!! -_- 

Diciamo che questi due complimenti mi hanno insegnato due cose: la prima che limitandosi a ringraziare non accade nulla. La seconda è che posso affermare "Sono bella dentro" con maggiore convinzione rispetto a prima! La mia è una bellezza... come dire?! Interna... non accessibile a tutti!! Ahahahahah

Ma veniamo alla ricetta.
Come noterete dalla foto e, più precisamente, dai decori del piatto, è una ricetta che ho fatto per l' aperitivo di Natale. Avevo voglia di preparare qualcosa di sfizioso ma che non mi portasse via troppo tempo dato che avevo anche altro da preparare. 
La ricetta proviene dal questa pagina di Simona che, oltre ad essere una garanzia in fatto di ricette, è davvero una persona carina e gentile. Non ha bisogno della mia sponsorizzazione ma, se non la conoscete, passate a trovarla qui.
Della ricetta ho cambiato solo il condimento. L' impasto è perfetto così com'è per cui se risponderò ai vostri commenti con un "Mi sono limitata a replicare una ricetta perfetta" o simili... beh non sarà perché ho dimenticato gli insegnamenti di cui sopra o per falsa modestia ma per semplice onestà!

Ingredienti per l' impasto:

  • 500 gr. di farina 0 
  • 50 gr. di olio evo
  • 100 gr. di latte
  • 120 gr. di acqua
  • 1 uovo
  • 2 gr. di lievito di birra
  • 15 gr. di zucchero semolato
  • 15 gr. di sale

Ingredienti per condire:

  • sugo al basilico 
  • mozzarella fior di latte a dadini lasciata scolare un po'
  • olio evo
  • origano
Strumenti:
  • ciotola
  • pentolino
  • pellicola per alimenti
  • tarocco
  • mattarello
  • colino
  • tazza
  • ciotolina
  • cucchiaino
  • cucchiaio
  • leccarda
Preparazione
La sera prima ho intiepidito il latte in un pentolino e vi ho sciolto il lievito. Nella ciotola ho messo la farina, ho unito il latte con il lievito poi lo zucchero, l' uovo e l' olio. Ho iniziato ad impastare e poi ho aggiunto l' acqua a poco a poco e per ultimo il sale ed ho impastato fino ad ottenere una massa liscia,  compatta ed incordata. Ne ho ricavato una palla che ho messo nella ciotola unta d' olio, ho ricoperto con pellicola alimentare ed ho messo a riposare in frigorifero tutta la notte.
Ho tagliato a pezzettini la mozzarella e l' ho messa in frigorifero in un colino dentro ad una tazza.
Il mattino successivo ho estratto l' impasto dal frigorifero e fatto acclimatare mezz' oretta.
Nel frattempo ho condito il pomodoro con olio, un pizzico di sale ed origano.
Ho acceso il forno impostando la temperatura di 180°C.
Ho versato l' impasto sulla spianatoia e l' ho allargato a formare un rettangolo a cui ho dato due pieghe. Con un tarocco ho ricavato tante striscioline e da queste delle porzioni di impasto da 20 gr. ciascuna. 
Ho formato le palline che poi ho schiacciato un po' con il mattarello e le ho riposte sulla leccarda ricoperta di carta da forno.
Con un cucchiaino ho condito ciascuna pizzetta (schiacciandola un po' prima) con il pomodoro. Ho infornato per 15 minuti ed ho estratto la teglia dal forno, ho aggiunto su ciascuna pizzetta la mozzarella a dadini, un filo d' olio ed ancora un po' di origano. Ho di nuovo infornato per altri 5 minuti.
 


Hanno riscosso molto successo perché sono davvero deliziose!

Un grande abbraccio!
A presto.
LaGio' Riccia.


43 commenti:

  1. ahahah...sei troppo forte! Sono dei complimenti davvero "particolari" diciamo e tu sai sempre strapparmi una risata!
    Golosissima proposta..alle pizzette da buffet è difficile dire di no!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Consu!!!
      Ahh ma poi queste pizzette sono davvero irresistibili: morbide ma croccanti...golose...insomma da provare!

      Elimina
  2. Ahah ahaha mi sono morta dal ridere e a quest'ora ci vuole!!!! Sei bella dentro si, ma anche fuori credimi🤪.. Detto ciò, conosco Simona, è bravissima e come dici tu, molto carina.. Tu hai realizzato delle pizzette che fanno una gola 🤤🤤🤤.. un bacione😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Claudia sono proprio felice di averti strappato una risata!!!! Grazie delle tue parole!! :-).
      Un abbraccio

      Elimina
  3. Bel racconto fa non dimenticare rappresenta una parte del nostro io. Ottima ricetta ma per solo due e fare poco sarebbe sprecato, rubo da qui. Un.abbraccio buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Edvige! un abbraccio e buona giornata anche a te! :-*

      Elimina
  4. Ciao Gio come al solito mi hai fatto morire dal ridere, sei per me una cura contro il cattivo umore molto efficace :)
    A parte le buonissime pizzette, proprio Simona e io vorremmo proporti di entrare in una delle nostre rubriche. Mi scrivi su carlaemilia@arbanelladibasilico.it così ti spiego meglio. Non ho la tua mail né altri tuoi recapiti. Un abbraccio e grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Carla!
      Grazie di cuore :-) per tutto. Ti ho inviato una e-mail.
      Un bacione e buon we

      Elimina
  5. 😂😂😂😂sei forte! che meraviglia queste pizzette😜😜😜

    RispondiElimina
  6. Natale, Pasqua o Ferragosto, io le pizzette le mangerei anche a colazione :))
    Un bacione e complimenti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniela sono proprio d'accordo con te: a delle buone pizzette non si può proprio dir di no! ;-)
      Un abbraccio

      Elimina
  7. Sei mitica!!! E queste pizzette davvero invitanti! Ci aggiungerei un bicchiere di prosecco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Elena, grazie!!!! Uhhh io il prosecco lo metterei ovunque ;-) tra l'altro in quell' occasione la nostra scelta è ricaduta proprio su di lui!!
      Un abbraccio

      Elimina
  8. Sei sicuramene bella dentro ma fuori ancora di più... simpaticissima amica mia ed hai anche le mani d'oro!!
    Prendo una meravigliosa pizzetta... anzi due e ti lascio un abbraccio strettissimo!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie, Lory!!! Sei troppo dolce e gentile!!
      Ricambio il tuo abbraccio con tanto affetto

      Elimina
  9. ahah fortissima!! i complimenti cmq fanno sempre piacere :))) anche se strani :)) pizzette ottime, io le mangerei sempre anche con questo caldo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, Andrea!! Fanno sempre piacere ;-)
      Purtroppo le mangerei sempre anch'io :-D

      Elimina
  10. Ma tu sei troppo forte! Se tu amassi stare al centro dell'attenzione, dovresti fare cabaret, mi fai morire dal ridere. Conosco benissimo Simona, anche personalmente e oltre a essere una bellissima persona è anche un ottima cuoca. Devo dire che i complimenti fanno sempre piacere, in fondo in fondo. Io nel tempo sono migliorata, ho acquisito un pochino più di sicurezza in me stessa e se mi fanno dei complimenti, valuto se è per piacceria o sincero e mi regolo se gongolare o no. Ma io sono "anziana" come dicono i miei nipoti e perciò si presume sia un pochino saggia. :) Un bacione e buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Terry! :-D
      Un bacione e buon inizio di settimana :-*

      Elimina
  11. Mi fai morire Gio, sei troppo simpatica! ti capisco benissimo comunque, anche io vado in corto circuito! Questa ricetta è pazzesca ma non avevo dubbi, unendo te e Simona non poteva non venir fuori un capolavoro.. (ops, un complimento!) :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie di cuore, Annalisa!!!
      Ahahahah però lo accetto molto volentieri il tuo complimento.
      Un grande abbraccio e buon inizio di settimana

      Elimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. Che buone !!!!! Buon we carissima!

    RispondiElimina
  14. Adoro il tuo umorismo fine ed immediato, Giò e, ovviamente, queste deliziose pizzette.
    Mille baci,
    MG

    RispondiElimina
  15. Grazie mille, Maria Grazia!
    Un bacio immenso e buon inizio di settimana

    RispondiElimina
  16. Andrebbero bene anche ora a colazione... Buona settimana cara!!!

    RispondiElimina
  17. Anche io odiavo quando i parenti andavano in giro a decantare le mie lodi. Mi ricordo che mia nonna mi mostrava alle amiche delle case vicine come se fossi un trofeo....lo odiavo a morte.
    Certo che però dei complimenti così non mi sono mai capitati 😂 mi fai sempre scompisciare!!!
    Invece queste pizzette mi fanno venire una fame che non ti dico. Per queste potrei accendere il forno anche con 40 gradi all'ombra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, come un trofeo. Hai centrato il punto!
      Ammettiamolo: sono complimenti decisamente atipici!!! ahahahah
      Queste pizzette sono buone da matti!
      Un abbraccio

      Elimina
  18. Ma io direi che la tua bellezza è anche esterna solo che sei troppo modesta per ammetterlo. Adoro le pizzette porterei via tutto il vassoio, occhio eh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena, sei un tesoro! Grazie di cuore :-)
      Ahhh ti darei filo da torcere: non mollerei il vassoio così facilmente ;-)

      Elimina
  19. Cavoli Gio' mi era sfuggita questa.
    Capisco la tendenza a sfumare il complimento ma c'è anche la potenza forte di un semplice "Grazie" anche perché spesso il complimento è davvero fondato :-D

    Queste pizzette hanno un aspetto godereccio: morbidose! Queste vanno via come ciliegie! Ciao bella riccia 🤗

    RispondiElimina
  20. Le pizzette sono perfette: soffici e golose...per quanto riguarda Simona hai proprio ragione: è una grande cuoca e una bellissima persona ..proprio come te! un abbraccio.

    RispondiElimina
  21. Sei molto spiritosa ed è una cosa bella che arricchisce la bellezza interna con quella esterna e diciamolo, anche queste pizzette non sono di meno, bravissima.

    RispondiElimina
  22. Le adoro, ne prendo un paio.

    RispondiElimina