lunedì 17 maggio 2021

Torta rustica di pere

Quella che vado a riportarvi è una scena che si ripete ogni mercoledì, giorno di mercato. Gli attori sono sempre gli stessi (mia mamma ed io). Gli "oggetti del contendere" sono le uniche variabili.

Pistacchietta: "Oggi vado al mercato. Ti serve qualcosa?"

LaRiccia: "No mamy, grazie! Sono a posto così. Ci penso poi sabato."

Pistacchietta: "Sono andata al mercato. Ti ho comprato qualche pera: le William che ti piacciono tanto!"

LaRiccia: "Ah...grazie ma... ti avevo detto che non mi serviva nulla... tra l' altro di pere ne ho... ho ancora  quelle che ho acquistato due settimane fa..."

Pistacchietta: "Va beh poi quando vieni guardi... se le vuoi le prendi." 

e poi, con un colpo da maestra che annulla e sostituisce l' affermazione precedente, aggiunge "Sai che io non le posso mangiare."

Dato che il "qualche" di mia mamma si quantifica in 8 unità, ritrovandomi con una discreta (12) quantità di pere, ho iniziato a cercare qua e là qualche ricetta per "farle fuori" (la serial killer di pere... potrebbero farci su un episodio di Criminal Minds). La ricetta ideale doveva rispondere ai seguenti requisiti: 

- ha da esse 'na torta

- deve essere di semplice esecuzione. Una classica torta da credenza di quelle tanto buone da pucciare nel latte. Latte che in casa non c'è perché LoveOfMyLife non lo beve perché non gli va mentre io non lo bevo perché per ora non posso... ma questi sono dettagli trascurabili

- deve prevedere l' impiego di almeno 3 pere.

Scorrendo Instagram sono approdata sul profilo di 55Winston55 e lì ho scovato una ricetta che sembrava proprio fare al caso mio! Quella della torta rustica di pere

Una bella torta morbida, alta, facile da fare e che prevedeva l' uso di ben 4 pere. Unico neo? La presenza del succo di pera che io non avevo... così mi son detta... "beh... frullo una pera con un po' di liquidi ed il gioco è fatto!". Così al posto di 150 ml di succo ho usato un frullato composto da: 1 pera, 4 cucchiai di amaretto Disaronno, 1 tazzina da caffé di acqua, un po' di polvere di Vaniglia Bourbon e la scorza del limone previsto per irrorare le pere affinché non annerissero. Poi, già che c'ero, ho deciso di sostituire i 150gr. di zucchero semolato con un mix di zuccheri: semolato, di canna e di cocco....
Non avendo uno stampo a cerniera di 20 cm mi sono detta che quello da 19 poteva andare ugualmente bene alzandone i bordi con la carta da forno... 
Posso anticiparvi che ho fatto benissimo a prendermi queste libertà?????

Ingredienti per uno  stampo a cerniera di 19cm Ø:

  • 2 pere grandi tagliate a pezzi
  • 2 pere grandi tagliate a fettine sottili
  • 2 cucchiai di zucchero di canna 
  • succo e scorza di 1 limone
  • la punta di un cucchiaino di mix di spezie (cannella, cardamomo, chiodi di garofano)
  • 350 gr. di farina 00
  • 3 uova a temperatura ambiente
  • in sostituzione di 150 ml di succo di pera: 1 pera, 4 cucchiai di Amaretto Disaronno, mezzo cucchiaino di polvere di vaniglia bourbon, la scorza del limone, una tazzina da caffé di acqua
  • 80 ml. di olio di semi di girasole
  • 150 gr. di zucchero semolato che io ho sostituito con : 75 gr. di zucchero semolato, 50 gr. di zucchero di canna, 25 gr. di zucchero integrale di cocco
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaio raso di zucchero di canna per spolverare la torta prima della cottura
Strumenti:
  • frullatore
  • 2 ciotoline
  • spelucchino
  • grattugia
  • coltello
  • ciotola
  • fruste elettriche
  • marisa
  • teglia rotonda del diametro di 19 cm Ø
  • carta da forno
Preparazione
Ho subito lavato, mondato e tagliato a tocchetti in una ciotolina le prime due pere.
Ho lavato e tagliato a fettine, in una seconda ciotolina, le altre due pere (ho lasciato la buccia perché erano pere Williams rosse e la loro buccia mi piace tantissimo).
Ho poi condito ciascuna ciotola di pere con un cucchiaio di zucchero di canna, il succo di mezzo limone ed un po' di mix di spezie.
Ho poi lavato, sbucciato e tagliato a tocchetti la pera usata in sostituzione del succo di pera e l' ho messa nel frullatore, ho aggiunto 4 cucchiai di amaretto Disaronno, un po' di polvere di vaniglia Bourbon, la scorza del limone (quello il cui succo ho usato per irrorare le pere) ed una tazzina di acqua ed ho frullato fino ad ottenere un succo denso.
Ho poi proceduto a foderare la teglia con carta da forno. Ho foderato anche i bordi avendo cura di fare delle strisce di carta forno che fossero ben + alte della tortiera in quanto sapevo che la torta sarebbe cresciuta molto (ho usato una teglia di 19 cm anziché i 20 proposti... che erano già una eccezione rispetto ai 24).
Ho acceso il forno impostando la temperatura di 180°C e poi ho iniziato a preparare l' impasto della torta.
In una ciotola ho montato per cinque minuti le 3 uova con il mix di zuccheri.
Ho poi aggiunto l' olio di semi ed il frullato di pera e continuato a montare per altri due minuti.
Ho poi aggiunto la farina ed il lievito ed amalgamato bene. In ultimo ho aggiunto le pere tagliate a tocchetti e mescolato bene con una marisa.
Ho versato il composto nella teglia, dato due colpetti per farlo assestare bene e poi ho decorato con le pere a raggera. Ho spolverato la superficie delle pere con zucchero di canna ed infornato. Ho abbassato la temperatura del forno a 170°C.
Avendo scelto una teglia da 19 cm, contro quella da 20 proposta, la mia torta ha superato la prova stecchino dopo 1h e 15 minuti. 

Ne è venuta fuori una torta altissima, molto soffice e profumata! Una vera bontà... a detta di LoveOfMyLife perché io continuo solo a guardarla ed a porzionarla per il fortunato che se la pappa!










Vi abbraccio.
A presto!
LaGio' Riccia

52 commenti:

  1. Caspita, che torta stupenda! Per essere un modo per "eliminare" qualche pera, hai ottenuto un risultato stupefacente. Una torta soffice soffice molto invitante.
    Buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela! Ti ringrazio :-D
      Buona settimana anche a te

      Elimina
  2. Io uso spesso le pere in sostituzione delle banane, stile banana bread. faccio il pera bread ;-)
    secondo me comunque le mamme hanno tutte lo stesso gene. Pure mia mamma quando vado da lei mi riempie di roba da mangiare, come se qua non esistessero i negozi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahh ecco! Pensa che io il banana bread non l' ho mai fatto... però l' idea del tuo pera bread non mi dispiace affatto!
      Proverò.
      Ahahahahah sì, probabilmente è così ;-)

      Elimina
  3. wow! Visto che hai aguzzato la fantasia!!?? Ben vengano le scorribande di tua mamma al mercato se questi sono i risultati ^_*

    RispondiElimina
  4. Ammapate che torta favoloso, quelle improvvisate sono fantastiche. Bravissima un abbraccio buona giornata

    RispondiElimina
  5. wow,che bella.era da tanto che non passavo, per essere onesti è da tanto che non giro più trai blog, grazie per essere passata da me ,mi hai ridato lo sprint per venirti a trovare, buonissima questa torta e come è alta, complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Paola! Che piacere rileggerti 😊. Grazie d'essere passata e dei complimenti.
      Ti abbraccio!

      Elimina
  6. Ma che spettacolo questa torta!! Anche io ne ho una simile ed è tra le mie preferite, mi piacciono le tue varianti: l'amaretto ci starà a meraviglia. Volevo scusarmi perché, per una serie di motivi ho dovuto ripubblicare il post dei muffin e i primi commenti sono andati persi...sappi che le tue visite sono sempre graditissime.A proposito, vado al mercato, ti servono delle pere? (Tipo una decina?) Baci❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 🤣🤣🤣🤣🤣
      Noooo ti prego! Basta pere!!!
      Grazie di cuore, Cristina! Le tue parole gentili mi fanno un immenso piacere. Sei un vero tesoro!
      Un bacione

      Elimina
  7. Bellissima, oltre che buona, adoro le pere nei dolci!!!!

    RispondiElimina
  8. Bravissima Gio quella torta ha un bellissimo aspetto! E' vero che la necessità aguzza l'ingengo, bacione :)

    RispondiElimina
  9. Una scorta si pere quanto mai provvidenziale, Giò. Questa torta è una meraviglia!
    Baci,
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti alla fine è stata provvidenziale 😊.
      Un caro abbraccio

      Elimina
  10. Paola Assandri20 maggio 2021 17:10

    Questa torta è altissima! Con cosa l'hai gonfiata??? :-)) E brava tua mamma che ti ha fatto cercare questa delizia.
    Io con le pere una volta ho fatto lo strudel, o la torta cioccolato e pere e devo dire che si accompagnano molto bene con i dolci.
    Volevo sapere come ti chiami visto che è un po' di tempo che ci frequentiamo.
    Io sono Paola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto che roba, Paola?!?!? 😉
      Eh sì, cioccolato e pere è un gran classico! Magari sfrutterò i tuoi suggerimenti per smaltire le altre pere 😀.
      Io mi chiamo Giovanna, cara Paola!
      Un abbraccio

      Elimina
    2. Paola Assandri21 maggio 2021 19:00

      Piacere Giovanna. A prestissimo!!!

      Elimina
  11. Eccomi tesoro, in ritardo... ma sono sempre di corsaaaaa!!!!
    Non siamo in sintonia solo per il dolce... lo siamo anche per la quantità di pere che stazionano a casa nostra. Mio suocero continua a comprarne nonostante io dica di nooooo!!! Ora tocca fare un altro dolce... mi sa che prenderò in prestito la tua ricetta con le tue meravigliose modifiche!!!
    Un abbraccio strettissimo... nelle ore di mercato, chiudiamo a casa i genitori!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma daiiiii 🤣🤣🤣🤣!
      La maledizione delle pere!!!
      Ma cosa sarà sta fissazione con le pere?!?!?
      Un bacione e grazie per le risate che mi hai fatto fare!!

      Elimina
  12. Queste mamme che hanno paura che i figli muoiano di fame, sono proprio tutte uguali! Però questa volta ha fatto benissimo, così ci gustiamo, almeno con gli occhi, questa torta altissima. Un abbraccio e buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Milena, grazie!!! :-)
      Un caro abbraccio e buon inizio di settimana ;-)

      Elimina
  13. Ma è venuta che è una meraviglia, bravissima !

    RispondiElimina
  14. Che buona ne ho fatta una non molto tempo fa con lo stesso giro di pere sopra per la mia torta al frullatore, ricordi? in effetti esteticamente è più bella così. molto invitante anche la tua, poi con le pere la preferisco a quella di mele, è perfetta per iniziare la settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Serena!!! Ricordo perfettamente la tua torta e, ti dirò di più, inizialmente avrei voluto fare proprio la tua ricetta ma mi mancavano le scaglie di mandorle (che nella tua torta mi erano piaciute tantissimo, te l' avevo anche scritto) e poi perché puntavo ad un utilizzo di pere un po' più...massiccio, ecco.
      La tua proposta comunque me la sono salvata perché prima o poi la proverò!!
      Un grande abbraccio

      Elimina
  15. Wowwww che bella! A parte che i discorsi tra te e tua mamma mi sembrano quelli con mia figlia, solo che io gli porto tutto direttamente a casa, senza troppe discussioni! Fa niente se lei ha un negozio di pere (per dire) a casa ahahahah Ma il discorso è che noi mamme vi vorremmo donare il mondo e questo è il nostro modo per farvi capire quanto bene vi vogliamo. Ti ho convinta? Tornando alla torta mi piace proprio tantissimo, anche l'idea di sostituire il succo con pere e amaretto ecc. che dona quello zing in più. Buona settimana Giò, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhh cara Terry! Sono consapevole delle motivazioni che spingono voi mamme ad agire così. E' per questo motivo, infatti, che ieri me ne sono tornata a casa con 1kg di zucchine sebbene avessi in frigorifero ancora il kg preso (sempre elargito da mamma) sabato. Stessa cosa dicasi per fagiolini e taccole...
      Sono contenta che la torta ti piaccia e ti assicuro che lo zing c'era tutto!!!! :-D
      Un abbraccio

      Elimina
  16. Questa torta mi ingolosisce moltissimo. Un abbraccio, buona settimana

    RispondiElimina
  17. 😍😍😍😍no va be ma è stupenda, complimenti!!

    RispondiElimina
  18. ma hai fatto benissimo!!! davvero una meraviglia!

    RispondiElimina
  19. Che dolci che siete! Questa torta è favolosa... non amo le pere ma le sostituirei con le mele... è troppo bella così alta e soffice, una vera nuvola di bontà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie, Annalisa!!
      Sono contenta che la torta ti piaccia. E' stata un successone e con le mele credo che sia ancora più deliziosa!!
      A presto

      Elimina
  20. WOWWWWWWWWWW DA TUFFARCISI DENTROOOO!Ecco la torta che farò a mio figlio che ADORA le pere! Grazie mille per la condivisione e ti auguro una serena e frizzante settimana!Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma daiiii sono contenta che ti piaccia e che possa tornarti utile!! Fammi sapere se a tuo figlio è piaciuta 😊.
      Un bacione

      Elimina
  21. Sei stato in grado di risolvere con successo! realizzare una crostata di pere che sono certo sia deliziosa!
    Se in un'altra occasione avete tante pere e non sapete come usarle, vi consiglio di sbucciarle e cuocerle con zucchero e vino rosso, sono buonissime!
    Baci dall'Argentina in
    https://siempreseraprimavera.blogspot.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del consiglio molto gradito!!
      Un grande abbraccio. Passerò senz' altro a trovarti! 😊

      Elimina
  22. :D la mamma è sempre la mamma!!!! comunque lo fa apposta così da avere dolci a volontà! E anche io al posto suo ti comprerei sempre qualche cosa...... ;-)

    RispondiElimina
  23. ma che meraviglia questa torta! E' bello avere una mamma che ti pensa
    un forte abbraccio
    Alice

    RispondiElimina
  24. queste sono le torte che amo
    buonissima la provero' con i kg di ciliegie che ho
    a presto
    veronica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Veronica, ti confesso che anch'io vado in sollucchero davanti a questo tipo di torte! Gustose, semplici e non troppo pasticciate :-D.
      Con le ciliegie ho preparato anch'io una torta, di recente. L' ho fatta col cacao ed il Rum...una torta vietata ai minori, insomma! ;-)
      A presto!

      Elimina