martedì 6 novembre 2018

Torta Soffice al Cioccolato - Una coccola per il sollievo

Immaginate di, per un periodo di tempo abbastanza lungo (es. 13 anni, 4 mesi e 10 giorni), esservi dovuti difendere da una persona. Una persona anziana, vostra vicina di casa e quindi presente nel vostro quotidiano.
Una persona che vi ha fatto la guerra dal primo giorno che l'avete conosciuta, che vi ha inferto continui attacchi non fisici ma "psicologici", che per questo lasso di tempo lunghissimo, con la prospettiva di chissà quanto altro ancora, vi ha calunniati, vi ha fatto dispetti, vi ha preso a male parole e non vi ha mai rispettati.
Una presenza fissa, costante e tossica nella vostra vita. Un veleno neanche troppo silenzioso che piano piano vi stava segnando e con cui speravate di imparare, prima o poi, a convivere per evitare di lasciarvi sopraffare da esso.
Vostro malgrado avete provato ad essere comprensivi, concilianti, a farvi scivolare addosso quei continui episodi che vi hanno lentamente intossicato la vita.

Immaginate 13 anni, 4 mesi e 10 giorni dopo il vostro primo incontro con quella persona, di ricevere LA notizia.
Sì, proprio quella della dipartita della persona in questione.
Proprio quella notizia che non avete mai osato sperare di ricevere perché ad augurare la morte a qualcuno si corre il rischio di allungargli la vita.

Ebbene, voi come reagireste?

Vi dico com'è andata a me.
Non ho gioito. Nonostante tutto, era pur sempre un essere umano e la sua morte in completa solitudine, lontano da casa in un certo senso mi ha rattristato.
Alla fine forse è proprio vero: si raccoglie ciò che si semina.
Se dovessi tradurre in un' unica parola il carillon di sensazioni provate, userei questo termine: SOLLIEVO.
Come se, all'improvviso, vi togliessero dalle mani un peso che trasportavate da tanto tempo...

Un pensiero a quello che si è patito in tanti anni. Alle angherie subìte.
E poi... poi però basta!
13 anni, 4 mesi e 10 giorni sono già stati troppi. Inutile sprecarne altri.
Una sola priorità: archiviare quel brutto faldone!
E fare una torta. Di quelle alte alte. Al cioccolato, magari. E con il burro.
Da mangiare magari pucciata in una tazzina di caffè. Con la mamma, che ha condiviso con me quel peso e con chi, purtroppo, ne ha sentito troppo spesso parlare: LoveOfMyLife, la sorellona ed il cognato.
Una torta che è una coccola rassicurante. Per esclamare con un sospiro di sollievo "E' finita".

Una Torta soffice al cioccolato
Ho visto questa torta su pinterest. E' del blog "Allacciate il grembiule". Questo il link alla ricetta.
E' una torta molto semplice ed anche velocissima da fare ma gustosa ed appagante.
La ricetta era per uno stampo di 20/22 cm. Io ne ho usato uno da 19. La torta è venuta più alta ed ha richiesto qualche minuto in più di cottura.

Ingredienti per uno stampo apribile di 19 cm:
  • 250 gr. di farina 00 
  • 180 gr. di zucchero
  • 150 gr. di cioccolato fondente (per me al 75%)
  • 100 gr. di burro 
  • 4 uova
  • la scorza grattugiata di un'arancia
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • zucchero a velo per guarnire

Strumenti:
  • pentolino + bastardella per il bagnomaria
  • spatola
  • ciotola
  • fruste 
  • setaccio
  • grattugia (per la scorza d'arancia)
  • stampo apribile di 19 cm di diametro
  • carta da forno
Preparazione
Per prima cosa ho foderato lo stampo con la carta da forno (ho bloccato sul fondo un pezzo di carta che ho chiuso nel cerchio mentre per i bordi ho tagliato una striscia alta 7 cm della circonferenza della teglia)

Ho spezzettato il cioccolato e l'ho messo a fondere a bagnomaria.
A cioccolato completamente fuso, ho tolto la bastardella dal bagnomaria ed ho aggiunto il burro tagliato a pezzetti ed ho mescolato finché non si è completamente sciolto.
Ho acceso il forno impostando la temperatura di 180°C.
Nel frattempo ho messo in una ciotola lo zucchero e le 4 uova ed ho azionato le fruste.
Ho montato il composto finché non è venuto bello gonfio, chiaro e spumoso (ci sono voluti circa 10 minuti).
Ho aggiunto la scorza di arancia ed il composto di cioccolato e burro ormai tiepidi  a quello di uova e zucchero ed ho amalgamato con una spatola con movimenti lenti dal basso verso l'alto.
In ultimo ho setacciato la farina con il lievito ed aggiunto il pizzico di sale.
Ho mescolato bene, versato nella teglia ed infornato.
La mia torta era cotta dopo 45 minuti (la ricetta originale prevedeva 35 minuti). Fate comunque la prova stecchino.

Ho poi sfornato e sformato in un piatto.
Prima di servire ho spolverato con abbondante zucchero a velo.
Buona coccola a tutti!





A presto!
LaGio' Riccia

28 commenti:

  1. Hai fatto bene a preparare questa tortona cioccolatosa, una vera coccola :)
    Non si augura la morte a nessuno, così come non si gioisce, è vero, ma pucciare una bella fettona di torta assaporandola con piacere e sentirsi leggeri sì :)
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto leggeri!!!! Hai capito perfettamente quello che intendevo :-)
      Un bacione

      Elimina
  2. A volte perdonare è più facile del previsto. Sono certa che il fatto che quella persona sia andata via in solutine ti abbia fatto provare anche un po' di tristezza per lei.
    Bella la tua torta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Natalia. Ma tant'è...!
      Sono contenta che la torta ti piaccia :-)

      Elimina
  3. Davvero esistono persone così? Fortunatamente non ne ho mai conosciute nella mia vita o le ho sempre evitate, non lo so. Certo non vi avrei mai invidiate. Immagino il sospiro di sollievo però, pace all'anima sua. Torta di cioccolato? Hai detto torta di cioccolato? Le adoro in ogni forma e in ogni ricetta possibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ebbene sì,esistono. Purtroppo mi è capitata, non l'ho scelta. Tra l'altro non l'ho mai incrociata durante i miei sopralluoghi x decidere se comprare o meno la casa.
      Leggi bene: torta davvero cioccolatosa!

      Elimina
  4. Ma ci voleva proprio una torta così! Spero di farmene presto una anche io, per una situazione non proprio così pesante, ma certamente non piacevole. Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carla, mi spiace x la situazione spiacevole cui accenni. Ti auguro che si risolva al più presto!
      Un bacione

      Elimina
  5. Questa cosa mi fa tristezza. Immagino il nervoso, la rabbia, e agli acidi di stomaco, ma purtroppo questo tipo di comportamento di solito nasce da situazioni di solitudine estrema. La torta è stupenda, mi piace così bella alta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì...forse nasce da lì...forse è un gatto che si morde la coda...
      Sono contenta che ti piaccia! E' anche tanto buona :-)

      Elimina
  6. Non oso immaginare cosa voglia dire dover patire tanto. Adesso che è tutto archiviato, si volta pagina e si inaugura un nuovo periodo di pace...e tanto cioccolato ^_*

    RispondiElimina
  7. Una golosissima coccola, bella alta e soffice, che bontà di torta, brava!!!!

    RispondiElimina
  8. Purtroppo la mia gli9cemia non va bene e quindi devo proprio non farmi venire nessuna voglia... resisto. Un saluto però lo posso dare e quindi buona fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Edvige grazie! Buona fine settimana anche a te

      Elimina
  9. Le persone tossiche io ho imparato a tenerle FUORI, anche se è difficile ma si tengono fuori dalla sfera di contatto e si lasciano fluttuare con tutto il loro peso per conto suo. Non si gioisce mai di una dipartita ma ci sono persone che comunque non ti mancheranno..... La torta? una coccolona necessaria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Ci sono persone che comunque non ti mancheranno"....proprio così!!!! :-)

      Elimina
  10. Sandra mi ha preceduta. Condivido ogni singola, saggia parola.
    E mi piacciono i tuoi post. Non solo delizie ma anche riflessioni importanti.
    Baci!
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria Grazia, ti ringrazio delle bellissime parole :-)
      Ti abbraccio

      Elimina
  11. Una torta davvero deliziosa e golosa. Soffice e al cioccolato, cosa volere di più? Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhh le torte al cioccolato hanno sempre il loro perché! 😊
      Ricambio il tuo abbraccio, omonima! 😘

      Elimina
  12. Hai proprio ragione, si raccoglie ciò che si semina... ora godetevi la tranquillità del momento. Splendido dolce, una vera coccola!
    Un bacione cara, ho preso la ricetta!
    Felice settimana!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lory, spero che la mia mamma riesca a godersela davvero questa tranquillità! Lei è molto segnata!
      Un bacione anche a te! Fammi sapere se l'hai provata

      Elimina
  13. Sofficissima una vera loveria!!Bravissima e buona giornata!

    RispondiElimina
  14. ma che bella, alta soffice e cioccolatosa, direi perfetta!

    RispondiElimina