martedì 2 luglio 2019

Riso basmati con tagliatelle di verdure e pancetta

Negli ultimi anni ho sempre guardato con terrore alla famigerata estate del 2003: un'estate davvero COCENTE in cui ogni qualvolta uscivo di casa mi ritrovavo, dopo un po', la gocciolina di sudore fare capolino nel décolleté.
Sedici anni dopo, eccoci di nuovo qua a boccheggiare.
Si suda a respirare e, ahinoi, quello non si può proprio evitare di farlo!!
Ovunque ci si trovi - non so voi ma io sì - si suda come una bottiglia estratta dal frigorifero e messa sotto il sole.
E' un caldo arrabbiato, aggressivo.
Come contrastarlo?
Oltre ai consigli saggi (e, per i più, scontati...vi rimando qui [*] per dirvi cosa penso dei consigli "banali") dei telegiornali io ho tratto sollievo dal bagnare spesso i polsi sotto l'acqua fresca.

Ed a tavola?
Siete tra quelle persone fortunate cui il caldo chiude lo stomaco oppure, come la sottoscritta, appartenete a quella cerchia di individui la cui bocca dello stomaco è sempre inesorabilmente spalancata come quella di una nidiata di pulcini????

Io non perdo l'appetito praticamente mai e siccome non si può vivere di soli pomodoro e mozzarella, prosciutto e melone ed insalate, mi capita di scegliere pietanze che richiedono il meno possibile l'uso di fornelli o forni (e che peccato! I lievitati, con questo caldo verrebbero su che è una meraviglia!!).

E' da qui che nasce il piatto che voglio condividere con voi e con cui ho pranzato oggi in ufficio.
Un piatto unico veloce e fresco.
Il tempo di lessare il riso basmati e di cuocere le verdure che, ridotte a fettuccine, cuociono più in fretta, ed il gioco è fatto.
Le dosi, ovviamente, non le ho messe perché dipendono da quanto volete ricco il vostro riso (solo per quest'ultimo io ho dosato 50 gr. e vi assicuro che è più che sufficiente). Considerate, comunque, che le verdure tagliate così sottili hanno un'ottima resa.

[*I CONSIGLI DA SUPREMO IMPERATORE DELL'OVVIO:
Ogni anno ci sfracassano, per dirla alla Montalbano, i cabasisi con servizi che mostrano gente accaldata che puccia, nelle migliori delle ipotesi, mani, piedi e teste sotto le fontanelle cittadine - nelle peggiori delle ipotesi i "nostalgici felliniani" si fanno direttamente il bagno, più o meno vestiti, nelle fontane - alternati a servizi con suggerimenti su come contrastare il caldo senza ledere il comune senso del decoro e del pudore:
- indossare capi leggeri ed in tessuti naturali come cotone e lino
- idratarsi
- consumare bibite non ghiacciate
- preferire cibi freschi e leggeri
- prediligere il consumo di frutta e verdura
- evitare di uscire nelle ore più calde

Ogni anno a questi servizi seguono risate divertite della gente, ping-pong di vignette che ironizzano sulla banalità e scontatezza dei consigli in  essi elargiti.

Posso dirvi una cosa? Io sono dell'idea che certe cose vadano dette e ribadite perché la STUPIDITA' UMANA non ha confini!
Vi spiego perché.
Ieri con LoveOfMyLife siamo stati in un'agrigelateria poco fuori Torino.
(Sorvolo sulla bontà eccezionale del gelato: da lacrima!)
La lochescion - per rubare la pronuncia ad Alessandro Borghese - era eccezionale!
Un luogo bellissimo con un parco giochi attrezzato e grande. Recinti con caprette, pecore, mucche, vitellini e quant'altro. Gazebo sotto cui ripararsi dal sole.
Aiuole fiorite. Fontanelle e... decine di... cartelli di DIVIETO!!!
Non sto scherzando! Divieti in ogni dove:
 - sotto la tettoia con tavolini e sedie? --> divieto di prendere le sedie e portarle nel parco giochi (per altro già dotato di altre sedie più robuste ed adatte al terreno ghiaiato)
 - nei vari recinti degli animali? --> divieto di lanciare i sassi contro gli animali (con tanto di motivazione per cui non bisogna farlo...) alternati a cartelli con il divieto di dare agli animali bibite e cibo (normalmente consumato dagli esseri umani)
 - sopra le fontanelle? --> cartello che invita a chiudere il rubinetto una volta che ci si è serviti dell'acqua
 - sopra le aiuole fiorite? --> divieto di strappare i fiori
 insomma...credo di aver reso l'idea.
Ora. Se questi poveri gestori dell'agrigelateria sono stati obbligati ad affiggere cartelli in ogni dove (con divieti che sembrano assurdi: e che diamine! Dovrebbe essere normale NON fare certe cose!)
allora vuol dire che più di una volta si saranno imbattuti in persone che hanno fatto quanto vietato.
La gente è davvero stupida, ignorante e cafona.
Per cui merita di sorbirsi i vari servizi su come combattere il caldo... e ci scommettete che, poco dopo aver riso perché quei consigli sono degni della scoperta dell'acqua calda, sicuramente qualcuno che penserà di essere al di sopra di qualsiasi regola del buon senso e che, al grido di "tanto a me non capita!!!", si ostinerà a
- uscire nelle ore + calde
- indossare tessuti sintetici
- non bere per evitare di sudare (...) od a bere bibite ghiacciate
ci sarà sicuramente?!?!?

Ma ora basta con le polemiche! Ecco la ricetta!

Riso basmati con pancetta affumicata e tagliatelle di zucchine e carote.
Ingredienti per una porzione:
  • 50 gr. di riso basmati;
  • 1 pizzico di sale grosso;
  • zucchine verdi chiare piccole e sode;
  • carote non troppo grandi;
  • pancetta affumicata a dadini
  • 1 piccolo scalogno
  • olio evo
Strumenti:
  • coltello
  • pelapatate
  • pentola per lessare il riso
  • un colino a maglia fine per scolare il riso
  • tegame per cuocere le verdure
  • carta da cucina
  • 1 cucchiaio di legno
Preparazione
Per prima cosa mi sono dedicata al condimento.
Ho preso i dadini di pancetta e li ho messi a rosolare in un tegame caldo (senza olio).
Una volta rosolati, li ho messi da parte in una ciotolina, ho passato sul tegame un foglio di carta da cucina per togliere l'unto rilasciato dalla pancetta.
Ho mondato e lavato le carote e le zucchine e con un pelapatate le ho ridotte in fettuccine.
Ho affettato lo scalogno e l'ho fatto rosolare con un filino di olio evo. Ho aggiunto la pancetta e le fettuccine di verdure, ho mescolato con un cucchiaio di legno e coperto con un coperchio.
Ho fatto cuocere per pochi minuti a fuoco lento. Decidete voi quanto cuocere le verdure in base alla consistenza che preferite che abbiano.

Una volta pronto il condimento, ho fatto lessare il riso basmati in acqua leggermente salata (questo per evitare che il piatto finale risulti troppo sapido vista la presenza della pancetta nel condimento).
Dovendo consumare il piatto finito diverse ore dopo la sua preparazione (con conservazione in frigorifero), ho fatto cuocere il riso una trentina di secondi in meno rispetto al tempo di cottura riportato sulla
confezione. Ho versato il riso nel colino e prima di condirlo con le verdure e la pancetta, l'ho passato sotto l'acqua corrente fredda per fermare la cottura.
Ho scolato bene ed ho condito con la quantità di verdure desiderata.
In ultimo ho aggiunto un filino di olio piccante che può essere tranquillamente omesso o sostituito con altro olio.

Et voilà.



E dopo il riso una bella albicocca!
A presto!
LaGio' Riccia.

30 commenti:

  1. Ahahaahahh mi fai morire con i tuoi incipit! Sei mitica, lo sai? Però trovo che hai perfettamente ragione. Se esistono i servizi ripetitivi in tv e i cartelli ovvi ovunque vuol dire che le persone vogliono essere trattate da "stupide" visto che continuano con i loro comportamenti dissennati. Proprio oggi ho mangiato anche io una bella insalata di riso, diversa dalla tua, molto più basica (piselli, carote, mais e sott'oli vari, olive, tonno e uova sode) ma anche la tua è da tenere presente, mi piace. Buon caldo martedì tesoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che buona l'insalata di riso! Ricordo le scorpacciate, in estate, quando la preparava la mamma!
      All'epoca credo che nemmeno sapessimo dell'esistenza del riso basmati!
      Un bacione

      Elimina
  2. davvero osservazioni molto interessanti, in effetti ci rendiamo conto ogni giorno che siamo circondati da cafoni.Adoro il tuo sarcasmo nel raccontarci le cose. Ottima la tua insalata di riso, bella ricettina. Baci Sabry

    RispondiElimina
  3. Ahahah ahahah ti prego ma sei troppo divertente!!! Sono sull'autobus e rido da sola.. Comunque quanto hai ragione sulla stupidità della gente.. mah! Invece veniamo al dunque, per combattere il caldo in tavola anche io vado alla ricerca di cibo leggero e fresco e dato che non campo solo di pomodoro e mozzarella cerco nuove idee.. La tua mi piace moltissimo, è gustosa e ci vuole poco tempo! 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia!!!
      Ma grazie 😊. Ci credi che mi fa quasi più piacere riuscire a strappare una risata che ricevere consensi x la ricetta??? Ma si può?!? 😉
      Comunque sì, la ricetta è davvero speedy.
      A presto! 😘

      Elimina
    2. Si... capisco benissimo... quando anni fa avevo più tempo da dedicare al blog.. e scrivevo molto di più.. raccontavo anche cose strane e divertenti che mi accadevano.. e quando leggevo che le persone si era fatte una risata.. ero felice solo per quello.. e la ricetta andava nel dimenticatoio :-****

      Elimina
  4. Troppo divertente, Gio, mi piace proprio leggerti! E mi piacerebbe anche assaggiare il tuo riso bello colorato e stuzzicante. Grazie per avermi raccontato i tuoi ricordi, mi ha fatto tanto piacere. Un abbraccio grandissimo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla!
      Guarda il riso così è davvero gustoso!
      Grazie a te d'essere passata 😊.
      Ehh sì...ti ho fatto un bel pilone nostalgico 😅. Sei tanto cara ad averlo apprezzato!
      Baci

      Elimina
  5. Sorvoliamo sulla stupidità delle persone :-( e soprattutto sulla loro inciviltà!
    Invece mi concentro su questo ottimo riso, perfetto per l'asporto e gustarsi un pranzetto fresco e leggero ^_^

    RispondiElimina
  6. Quanta verità in questo divertente post che hai scritto...verità che ci sarebbe da piangere, altro che ridere! Ormai non mi stupisco più di niente...
    E che dire di questo tuo fresco piattino....col caldo che fa, me lo sbaferei all'istante! Buon we, un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon w.e., cara!
      Sì, sorvoliamo e scofaniamoci il riso 😋.
      Ricambio il tuo abbraccio

      Elimina
  7. Come ti capisco a Roma non si respira, non riesco a fare una passeggiata, qualunque cosa è faticosa, ma la fame a me non passa mai quindi ben vengano ricette come questa !
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari mi passasse la fame, ogni tanto!
      Spero che tu ti sia ripresa dalla febbre.
      Un bacione

      Elimina
  8. anche io non perdo mai l'appetito! guarda, anche quando sono stata nel deserto con 300 mila gradi e tutti volevano solo bere, io avevo sempre una famazza che metà bastava! quindi io accolgo più che volentieri il tuo piatto e me lo gusto immaginariamente insieme a te! :)

    RispondiElimina
  9. Un piatto estivo perfetto, molto invitante!

    RispondiElimina
  10. Io che lavoro un po' con il pubblico so benissimo quanto la gente possa essere stupida. Negli states nelle lavanderie a gettone c'è scritto di non mettere il gatto in lavatrice, perchè ovviamente qualcuno l'ha fatto ed ha anche fatto causa perchè non era stato scritto che non si potesse lavare il gatto in lavatrice. Quindi vedi che tutto torna.

    Comunque, a parte questo, consolati io sono come te, il mio stomaco non si chiude neanche se ci fossero 50 gradi. Però con il caldo invece che darmi alle barrette di cioccolato preferisco ricette fresche e con tante verdure come questa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel vedere come mi approccio al prossimo (tipo sui mezzi pubblici, nei negozi, etc) penso che non potrei mai lavorare con il pubblico.
      Per la questione del gatto negli States...mi domando se quella sia veramente idiozia oppure malafede (voglia di scucire soldi "facili") mista a crudeltà (mettere un gatto in lavatrice..ma si può?!?!).
      Non mi stupisco più di nulla.
      A presto

      Elimina
    2. Dici? sai che non avevo pensato alla malafede. Forse perchè credo che la stupidità non abbia limite. Ma forse hai ragione tu

      Elimina
    3. Secondo me purtroppo abbiamo ragione entrambe! In alcuni casi è stupidità ed in altri è malafede.

      Elimina
  11. Mi piace molto il riso basmati, lo cucino abbastanza spesso, cuoce veloce e si abbina con di tutto e di più, troppo buono anche con delle verdure !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì e poi è anche molto digeribile. A me piace addirittura condito solo con un filo di olio extra-vergine e del parmigiano :-D

      Elimina
  12. Amo il riso e il basmati non fa eccezione. Le tagliatelle di verdure mi piacciono molto e anche...l'albicocca! Un abbraccio

    RispondiElimina