giovedì 20 marzo 2014

Krumiri di Riso (di Luca Montersino)

Dacché ho il completo controllo dei fornelli, mi posso togliere tanti sfizi...principalmente quello di provare a cimentarmi in tutte quelle ricette che, sulla fiducia perché mai assaggiate, mi ispirano oppure in ricette di piatti o leccornie di cui sono ghiotta.

I krumiri rientrano in quest'ultima categoria. Levatemi il pacco da sotto il naso perché sono perfettamente in grado - ed a secco!!!! senza per forza doverli inzuppare - di decimarlo senza nemmeno rendermene conto.
Se si effettua una ricerca su Google della parola "krumiri", il primo link restituito è quello di Krumiri Rossi del resto...chi non conosce quella magnifica scatola in latta rossa?

Quando, nello sfogliare il meraviglioso libro "Croissant e biscotti" di Luca Montersino, ho scoperto che tra le ricette era riportata anche quella dei Krumiri con farina di riso...beh...potevo esimermi dal provarla? A muovermi era anche la curiosità di scoprire la lavorabilità della farina in questione.

Ovviamente di mio ho dovuto aggiungere solo la manualità e la testa per i calcoli : ho dimezzato le dosi.

Ingredienti
  • 152 gr. di burro
  • 170 gr. di zucchero a velo
  • 15 gr. di miele di castagno
  • 20 gr. di uova
  • 12 gr. di tuorli
  • 100 gr. di latte intero fresco
  • 434 gr. di farina di riso
  • 4 gr. di lievito chimico
  • sale
Strumenti:
  • fruste elettriche
  • una ciotola
  • una tazza in cui mescolare tuorli e uova
  • un cucchiaio di legno
  • una leccarda rivestita con carta da forno
  • la spara biscotti o la sac à poche con bocchetta a stella
  • una gratella per dolci  
Preparazione:

Ho acceso il forno impostando la temperatura di 180°C. 
Con le fruste elettriche ho lavorato il burro ammorbidito aggiungendo lo zucchero a velo ed il miele.
Ho poi unito gradulamente i tuorli miscelati alle uova ed il latte freddo, poi il sale, il lievito e la farina di riso ed ho mescolato finché non l'ho incorporata tutta.

Ho inserito l'impasto all'interno della spara biscotti usando la bocchetta a stella ed ho dato forma (beh...sarebbe + corretto scrivere che ci ho provato) ai krumiri direttamente sulla leccarda rivestita di carta da forno ed ho fatto cuocere per 12 minuti.
Il libro suggerisce, come variante, l'utilizzo della farina di kamut o di farro al posto di quella di riso.

Li ho poi messi a freddare su una gratella per dolci.
Devo dire che la loro consistenza è davvero particolare. Sono friabilissimi e consumati qualche giorno dopo averli sfornati a me sembravano ancora più buoni!
Conservati in una scatola di latta a chiusura ermetica durano anche più di due settimane.






6 commenti:

  1. Che belli questi krumiri, ti sono riusciti davvero bene :)
    Le ricette di Luca Montersino sono sempre affidabili! Purtroppo non riesco ad unirmi ai tuoi lettori fissi, ci dev'essere un problema momentaneo su Blogger :/
    In attesa di riuscirci ti aspetto anche da me :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciau Valeria!!
      Grazie mille dei complimenti! In realtà usavo la spara-biscotti per la prima volta e quindi secondo me ci sono ampi margini di miglioramento ;-).
      Passo anch'io a trovarti, non mi scappi ;-)
      Un bacione!

      Elimina
  2. Ho sempre voluto fare i krumiri...con la tua ricetta ci proverò quanto prima! Sono molto belli e invitanti! Mi sono aggiunta ai tuoi lettori fissi, così non ti perdo di vista! Un caro saluto, Mary di Unamericanatragliorsi

    RispondiElimina
  3. Ciao Mary!!! Ma che piacere, grazie!!
    Io penso che prima o poi proverò la stessa ricetta usando la variante della farina di farro e vedremo come andrà.
    Passo a trovarti anch'io!
    A presto!!

    RispondiElimina
  4. Io impazzisco per i krumiri, mi sono sempre piaciuti fin da bambina!
    Interessante poi l'idea di prepararli con la farina di riso :)
    Anche io mi diverto come una pazza con la sparabiscotti!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marghe!!! Io sono una gran pasticciona...ma devo dire che in effetti con la sparabiscotti si fanno delle cose meravigliose :-).
      La prima volta che l'ho presa in mano temevo che l'avrebbe spuntata lei!! Avevo quasi paura di far male a qualcuno, armeggiandola :-)))))
      Ti abbraccio

      Elimina